CASTELNUOVO DI FARFA –La bottega del Fabbro :“GIUVANNINU U FERRARU”

 

CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU

CASTELNUOVO DI FARFA –La bottega del Fabbro :“GIUVANNINU U FERRARU”-

“Castelnuovo di Farfa-All’inizio di Viale Regina Margherita, subito dopo la chiesa della Madonna degli Angeli era attiva la bottega del Fabbro ferraio “GIUVANNINU U FERRARU”- In questo laboratorio venivano forgiati tutti gli attrezzi agricoli, dal vomere alle vanghe ecc. In questo locale, sulla strada, venivano “ferrati” le mucche, i cavalli e gli asini. Questo laboratorio era l’officina di riparazione delle “Macchine Agricole” e “Forza Lavoro” in uso sino agli anni 1960. I contadini avevano molta cura delle unghie e delle zampe delle mucche, perché su di esse si esercitava tutto lo sforzo del lavoro, sia in fase di traino che di percorso di strade sassose. Venivano applicati dei ferri sotto le unghie delle mucche, ferri protettivi a forma di piastra leggermente arcuati. L’avvento della “meccanizzazione agricola”, il trattore, rese antieconomico il lavoro delle mucche e degli asini e, quindi, l’attività di maniscalco di paese cedette il posto al meccanico ed al gommista”.

Dal libro di Franco Leggeri- Castelnuovo, la riva sinistra del Farfa

CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU
CASTELNUOVO DI FARFA La bottega del Fabbro GIUVANNINU U FERRARU