Festival Internazionale di Poesia di Milano

Il Programma Festival Internazionale di Poesia di Milano

Il Coraggio dell’Immaginazione

Centro Asteria – 7/8 maggio

Festival Internazionale di Poesia di Milano
Festival Internazionale di Poesia di Milano

 

Sabato 7

Ore 14
Sotto la betulla
Inaugurazione
Presentazione di Scatto di famiglia – Cos’è successo nella testa e nel cuore dei giovani adolescenti durante il lockdown imposto dalla pandemia? Questo libro nasce da una sfida letteraria creata e promossa dal Centro Asteria di Milano, che ha cercato di dare voce agli studenti, per fargli raccontare la condizione di “reclusione” in famiglia. A cura di Centro Culturale Asteria

Ore 14.30
Sotto la betulla
La nostra sorellanza – Donne italiane e straniere, di tutte le età, di diversa estrazione; donne che si sono prese per mano e hanno dato vita a una sorellanza fatta di ascolto e comprensione reciproca; donne combattenti, fragili che hanno avuto il coraggio e la generosità di mettersi in gioco. Molti i temi affrontati: la maternità, l’intercultura, la libertà di espressione, la parità di genere. Dal privato all’universale per scandagliare l’animo umano e la società, declinata al femminile. A cura di Associazione Per i Diritti umani

Ore 15.00
Sotto la betulla
Presentazione dell’antologia La poesia nei giorni della Paura (Rayuela Edizioni)
Il segno dei nostri giorni, dietro il bagliore nitido di sensazioni mai provate prima, sembrò essere, per lungo tempo, l’incertezza. Le domande alle quali nessuno sembrava in grado di offrire una risposta. Così ci siamo ritrovati, ignorando distanze, forse come mai intimamente legati, sotto il segno della Poesia. Tornando ad essere quei “Cronisti, brevi e astratti, del proprio tempo”, cari a Shakespeare. Tutti insieme, a redigere il diario dell’inquietudine di giorni distanti, eppure così vicini. La narrazione emotiva, emozionale, di un mondo che continua a chiedere di essere salvato dalla bellezza.

Ore 16.00
Sotto la betulla
Sbagliare è umano – Un viaggio nella realtà carceraria, tra Bollate e il Bassone di Como, narrato attraverso il linguaggio poetico e musicale – Con Lorenza Auguadra (autrice) e i Poeticanti. A cura di Luisa Cozzi.

Ore 16.30
Sotto la betulla
Scarlatta Odissea – La poesia incontra il teatro. La poesia si fa corpo. Non è mai facile trasporre la parola poetica in parola detta, recitata.
Ci proviamo attraverso la sensibilità di giovani artisti che danno voce ad alcune poesie di Gabriella Cominotti. Corriamo da un testo all’altro, danziamo su colori e suoni, partiamo da un pensiero, un respiro, un vento che sa di Trieste. Regia Giovanni Di Piano, con artisti della compagnia Bottega Teatrale  Milano

Ore 17.00
Dedalus
Dimmi com’eri vestita? – Mostra Itinerante – Inaugurazione – La mostra vuol essere un momento di riflessione e una risposta tangibile a uno dei pregiudizi più pervasivi della nostra società, a partire dalle parole delle donne accolte da Cerchi d’Acqua e da D.I.Re.. Rete contro la violenza.

Ore 18.00
Teatro
Alessandro Ducoli. SConcerto tra musica e parole – “Animale incatturabile questo Ducoli, anche in questo caso, forse più di prima… E così, quello che nei precedenti album era stato definito “romanticismo approssimativo”, ne Il Cotone pare trovare nuove coordinate, forse rivelando il proseguimento di un viaggio musicale che, iniziato con le atmosfere minimali di Divanomachia (2016), è proseguito nello spietato crepuscolarismo di Diavoli e contrari (2018)”. Con Valerio Gaffurini.

Ore 19.00
Teatro
Disturbati dalla quiete. Tempi Diversi – Reading poetico con musica live e proiezione – A cura di Marco Philopat, Paolo Cerruto e Tommaso Russi

Ore 19.30
Teatro
Vauro Senesi – Presentazione di La regina di Kabul. Storie dall’Afghanistan di Emergency (Libreria Pienogiorno), con Cecilia Strada.
Il libro racconta la guerra in Afghanistan attraverso le storie di Emergency, di cui Vauro è stato portavoce dal 2006 al 2009. Piccole, indimenticabili storie, spesso ad altezza di bambino, perché sono sempre i piccoli, i civili, a pagare il prezzo delle guerre decise sul tavolo dei grandi. Questo libro ricostruisce vent’anni di una tragica vicenda mai abbastanza raccontata.

0re 20.30
Teatro
Strange fruit – Billie Holliday – La storia di una donna che si fa largo nel men’s world, il mondo fatto per gli uomini, facendone il suo campo di battaglia, la sua croce di talento e di passione. Da qui il vero blues si libera, ancora intatto, magico e ulcerato, nella magia della sua voce – Con Maria Rita Briganti e Francesco Epiro.

Ore 21.00
Teatro
Quando si sogna non si è mai soli – Un viaggio in musica e parole tra immaginazione e realtà – A cura del Missi Trio (Tastiera, voce e cajón)

Domenica 8

Ore 14
Sotto la betulla
In un mignolo d’aria. L’esperienza del Laboratorio di lettura e scrittura creativa attivo nel Carcere di Opera da 28 anni ha continuato a offrire con le sue attività, in presenza o a distanza, supporto e vicinanza. Un ponte, un arcobaleno di parole e sentimenti per guardare con fiducia e speranza alla vita, oltre le contingenze, verso nuovi orizzonti. A cura di Alberto Figliolia.

Ore 14.30
Patio
Di cosa parliamo quando parliamo di Cultura? Quando siamo troppo allegri, in realtà siamo infelici. Quando parliamo troppo, siamo in realtà a disagio. Quando alziamo la voce, in realtà abbiamo paura. In realtà… la realtà non è quasi mai come appare. (Virginia Woolf – On being ill) La realtà dal punto di vista degli adolescenti, che continuano, spesso, a chiedersi, Di cosa parliamo quando parliamo di Cultura? Con Antonella Cavallo, Gipo Anfosso e Carlo Marconi – Scrittori e Insegnanti.
A seguire
Essere al mondo – con Charlotte di Siena

Ore 15.00
Dedalus
Com’eri vestita? Mostra itinerante – Una domanda troppo spesso rivolta alle donne: rispondono le sopravvissute alla violenza sessuale – Istallazione artistica di Cerchi D’Acqua, centro antiviolenza di Milano.

Ore 16.00
Teatro
Sola di fronte al mare (Pluriversum edizioni) di Patrizia Cirulli, poeta e cantautrice. Presentazione.

Ore 16.30
Teatro
Cristina Peri-Rossi – Premio Cervantes 2021 – L’indomita –
Solo sei donne hanno vinto, nei suoi 41 anni di storia, il Premio Cervantes, il Nobel della lingua spagnola. Due di queste sono nate in Uruguay. Ida Vitale e Cristina Peri-Rossi. Entrambe nate a Montevideo, quella città dallo sguardo inquieto, fragile e concreta, sempre alla deriva su un mare appena intravvisto. Con Milton Fernández e Angel Galzerano

Ore 17.30
Teatro
Alejandra Pizarnik – Piccola cantora notturna –
Credo che la malinconia sia, in fin dei conti, un fatto musicale: una dissonanza, un ritmo distratto. Mentre fuori tutto accade in una cadenza vertiginosa, da cascata, dentro c’è come una lentezza esausta, da goccia che scende, di tanto in tanto. Con Lorella de Luca e Renata Bertolas – Alla chitarra Massimo Latronico.

Ore 18.00
Teatro
Antonio Pigafetta – Relazione del primo viaggio intorno al mondo – (10 agosto 1519 – 6 settembre 1522). Storia di un viaggio iniziato poco più di 500 anni fa, che arriva a noi attraverso gli occhi pieni di meraviglia, di barocco incanto, di questo incerto navigatore dagli occhi prensili, a cui nulla sembra sfuggire. Dai dettagli più apparentemente insignificanti del terreno, la varietà delle specie che popolano un universo fino ad allora sconosciuto, la propria capacità di resistenza alle inclemenze, le lingue, i costumi e la gestualità dei popoli incontrati lungo il cammino; la variopinta genialità del creato sfiorata in un tempo (tre anni) che sembra dilatarsi al suo passaggio. Con Aldo Stella.

Ore 18.30
Teatro
Luca Vullo – Ambasciatore della gestualità italiana nel mondo – Il mio mestiere è quello di raccontare, ciò che per molti è visto ancora come uno stereotipo negativo del quale vergognarsi, con una nuova chiave di lettura: quella di un patrimonio immateriale della nostra cultura, un super potere comunicativo, una magia e perché no, una bellissima poesia.

Ore 19.00
Piano Bar
Poetry Slam – In un mignolo d’aria – Il Poetry Slam è una gara tra poeti che leggono o performano i propri testi con solo voce e corpo, senza musiche o oggetti di scena. In 3 minuti al massimo raccontano un piccolo mondo e lo regalano al pubblico che a sua volta non può limitarsi all’ascolto passivo ma deve partecipare allo spettacolo attraverso il voto. Una piccola magia nata in America nel 1984 a Chicago con Marc Kelly Smith e arrivata in Italia nel 2001 grazie a Lello Voce, oggi piuttosto diffusa grazie anche alla Lega Italiana Poetry Slam. A cura di Elena Gerasi. Maestro di Cerimonia: Alberto Figliolia.

Ore 20.00
Teatro
Se tutte le donne del mondo – The Good News Female Gospel Choir. Un’alternanza e un susseguirsi di racconti di vite di donne “valorose”, di immagini suggestive, accompagnati da brani appositamente scelti per l’occasione. Uno spettacolo che vuole essere un omaggio alla forza delle donne che si battono per una società più giusta e al femminile! Uno spettacolo dedicato al cambiamento, e al coraggio di cambiare le regole in gioco, nella vita reale e nello spettacolo, per poter sognare diversi scenari e possibili futuri, in cui l’attrice principale è la libertà.

Ore 21.00
Teatro
Premio Internazionale di Poesia città di Milano – Premiazione della II Edizione del Premio Internazionale di Poesia Città di Milano.

Ore 21.30
Teatro
Evento finale
Le chitarre erranti – Quando i musicisti sono poeti
Concerto con musiche composte da musicisti di diverse culture che furono anche poeti. Alle chitarre i talentosi musicisti della masterclass Errante, del Festival Corde d’Autunno e Festival Homenaje.
Artisti: Vanessa Bernardi, Nicholas Nebulosi, Giulio Petrella, Victor Valisena e Veronica Bresadola. A cura del M° Marco Ramelli